Cerca
  • Voce.com.ar

Una Storia d'Amore

Questa è la storia della mia…. storia …d’amore per l’Argentina e per Leo Messi.


Sono un giornalista locale di Camerano, cittadina a quindici minuti da Recanati (la città dove è nato il più grande poeta del mondo Giacomo Leopardi ed il più grande cantante lirico del mondo Beniamino Gigli). Da Recanati sono partiti i bisnonni di Lionel Messi e nel locale Museo sull’Emigrazione viene continuamente trasmesso un video con la storia della sua famiglia! Ho conosciuto anche quelli che sono i suoi ”parenti” e ho fatte molte ricerche sulle sue origini qui a Recanati (la povera zona di campagna da dove partirono e la piccola casa di Montefano che fu la loro abitazione da sposati).

Da Valle Cantalupo di Recanati i suoi avi Angelo Messi di Recanati e Latini Maria di Montecassiano salparono da Genova e fecero tappa a …. Barcellona, tant’è che il primo Messi a mettervi piede fu proprio …Angelo Messi. Sono anni che la città di Recanati cerca di avere un contatto con Lionel Messi per avere l’onore di riavvicinarlo alla terra delle sue radici. Sono quattro anni che io e il sindaco di Recanati abbiamo pronta la CITTADINANZA ONORARIA per Lionel da portargli personalmente a Barcellona; due anni fa ottenemmo un appuntamento con padre Jorge a Barcellona ma purtroppo saltò tutto a causa dei noti problemi che ebbero allora.



Penso però che per Lionel questa CITTADINANZA ONORARIA di RECANATI sarebbe una cosa bellissima. Io sono un marchigiano orgoglioso e sono, nel mio piccolo, uno studioso di storia locale e soprattutto di emigrazione (ho fatto la mia tesi di laurea sulla “Emigrazione Marchigiana in Argentina”); ho fatto anche moltissime iniziative culturali e sportive tra Marche e Argentina. Sono circa duecentomila i marchigiani che in un secolo sono partiti per la terra…. promessa argentina. Tutti qui nelle Marche abbiamo almeno un parente in Argentina e io sono rimasto affascinato da questo tema dalle lettere che mio nonno, ormai anziano, mi faceva leggere e scrivere ai suoi parenti di Mar del Plata. Da allora mi sono sempre sentito anche io un “Tano” anche se non la ho mai visitata; nel mio piccolo sono un po’ come Salgari che scrisse tanti libri sull’India… senza averla mai vita. Nel calcio oltre Messi (a mio avviso tra più grandi calciatori di tutti i tempi), sono originari delle Marche: Menotti, Ruggeri, Talamonti, Scocco , Coloccini, D’Alessandro, Camoranesi, Bizzarri, Osvaldo, il c.t. Scaloni e lo erano Renato Cesarini (detto la Bibbia del calcio, quello della zona Cesarini e tra l’altro collaboro all’organizzazione del Premio annuale Renato Cesarini a Senigallia), Falcioni, Fanesi ed il Petisso Pesaola.



Il pallavolista Castellani e la tennista Sabatini, il rugbista Dominguez (la mamma si chiamava Fabrianesi), l’ex-ct Sampaoli e il grande presidente del Boca Juniors e vicepresidente aell’AFA Daniel Angelici (tra l’altro ho scritto e sono anche in contatto con il comune di Cupramarittima per dargli una BENEMERENZA CITTADINA la prima volta che verrà nelle Marche) .

Inoltre i cestisti Sconocchini e Manu Ginobili che è stato, a mio avviso, uno dei più grandi giocatori di basket al mondo “non statunitense” (ha vinto un campionato italiano e una Eurolega con la Virtus Bologna, quattro anelli NBA con i San Antonio Spurs, due campionati Americani e un oro Olimpico con la nazionale Albiceleste): Anche per Manu Ginobili sto facendo una accurata ricerca sulle sue origini che sono sicuramente nella zona tra Pausula (oggi Corridonia), Massa Fermana e Mogliano. Da quella zona partì il bisnonno per Bahia Blanca; in particolare la piccolissima cittadina di Massa Fermana ha già inoltrato al Console italiano di Bahia Blanca una lettera di concessione della CITTADINANZA ONORARIA a Maunuel Ginobili. Sento Il legame tra Italia (ed in particolare delle “nostre” Marche) e Argentina in maniera veramente profonda sia grazie a questi grandi sportivi che ne tengono alto il nome ma anche ricordando l’intera popolazione di italo-argentini.



Una popolazione di discendenti dalla diaspora di nostri connazionali spinti perlopiù dal bisogno e dalla ricerca di una vita migliore e che ha trovato in questa meravigliosa e generosa terra un futuro, una casa ed una nuova patria.


Fiorenzo Santini

fiorenzosantini@hotmail.com

©2019 by Santandrea Arte&Publicidad