Cerca
  • Voce.com.ar

La Bellezza sta già salvando il mondo. Parola del poeta Paolo Gambi



Paolo Gambi è poeta, scrittore poliedrico, artista eclettico. Già penna del Financial Times e tutt' ora contributing editor del Catholic Herald di Londra, ha vinto numerosi premi e pubblicato quasi 30 libri con i principali editori italiani. È stato tradotto in cinque lingue. Ha vissuto e operato, oltre che in Italia, nel Regno Unito, in Svizzera, Malta e Monaco. È stato testimonial del mese della cultura italiana nel Principato di Monaco. Pioniere della video poesia e dell'incontro tra poesia e arti visive.

Paolo vorrei chiederti... Scusa se ti interrompo subito, ma visto che ci leggeranno in Argentina voglio dire una cosa. Io adoro l'Argentina. Il mio maestro di poesia, che per motivi anagrafici non ho mai incontrato ma che mi ha insegnato quel poco che so, era argentino. Jorge Luis Borges. Probabilmente il più grande Poeta del “900. Proprio una sua poesia, “i giusti” (che ancora oggi, quando leggo, mi fa commuovere) mi ha catapultato nel mondo della poesia. E le mie poesie sono intrise delle sue. Per cui ne approfitto per esprimere il mio grazie all'Argentina che lo ha fatto nascere.

Bene a sapersi. Sul tuo profilo instagram, dove sei peraltro molto attivo, e in ogni occasione dici che “la Bellezza sta già salvando il mondo”. Cosa vuoi dire? Riprendo semplicemente Dostojevskij, che però coniugava il verbo al futuro: “La bellezza salverà il mondo”. Per me la Bellezza lo sta già salvando. Solo che ognuno deve fare la propria parte. Ogni volta che facciamo qualcosa di bello noi stiamo salvando il mondo! A volte basta un sorriso per salvare la giornata di una persona, a volte un piccolo gesto inaspettato. Ma soprattutto è l'arte che salva. L'arte, la poesia, la letteratura possono cambiare la vita delle persone. A me la poesia ha rivoluzionato l'esistenza. E ogni giorno ho contatti con qualcuno che fa la mia stessa esperienza. Bisogna inseguire la Bellezza. Non delude mai. E l'arte è lo strumento giusto per farlo.


Ma cos'è Bellezza? È un concetto mistico. È la logica che tiene insieme l'universo. È l'assoluto. È uno dei nomi – per dirla proprio con Borges – con cui chiamiamo il mistero: Amore, Dio, Verità. Qualche anno fa guardavo la televisione argentina, mi divertivo molto. I programmi di Marcelo Tinelli: ShowMatch, Bailando por un sueño... A proposito, c'è ancora? Beh, in quei programmi ho visto le donne più belle che i miei occhi abbiano mai contemplato. Non so se ne siete consapevoli, ma le donne argentine sono probabilmente le più belle del mondo.


È quella la Bellezza che salva il mondo? Anche. Perché vederle metteva in discussione il presente. Ma la Bellezza che salva veramente è meno appariscente, non grida ma sussurra, non è una tempesta ma un sottile soffio di vento. E quando la trovi è il tuo cuore a fartelo capire.

Come sei arrivato a scrivere poesie? Viaggiando. Facendo quell'incredibile viaggio, anzi, quell'avventura a cui ciascuno è chiamato. La vita. Facevo il giornalista, giravo il mondo. Non ero felice. Insegnavo all'università, avevo successo. Ma non ero felice. Poi mi sono laureato in psicologia e mi sono messo a fare il mental coach, aiutavo gli altri a essere felici. Ma io non lo ero davvero. Poi quando ho risposto alla chiamata della Poesia e dell'Arte ho iniziato ad esserlo. Felice. Realizzato. Pieno di Bellezza. Credo che quella all'arte sia un po'; una vocazione, come al sacerdozio: se ce l'hai a un certo punto te ne accorgi.

Che progetti stai seguendo? Innanzitutto quello di leggere. Chi vuole scrivere deve esercitare l'umiltà di leggere dieci volte più di quello che scrive. Chi vuole fare poesia, letteratura, arte deve sempre formarsi, studiare. Poi sto scrivendo poesie. Inoltre lavoro ad alcuni progetti di videopoesia, che è l'orizzonte che sto esplorando di più. Ma mi piace anche l'ibridazione con la tecnologia. Sul mio profilo instagram faccio dirette quotidiane, ogni giorno alle 21, lasciando leggere poesie a chi si prenota. Ho una lista molto lunga ma mi impegno per lasciare spazio alle persone, perché tutti insieme possiamo inondare il mondo di poesia e di Bellezza.

www.paologambi.com Instagram@paologambi


Grazie mille Paolo Gambi e ti aspettiamo in Argentina.

©2019 by Santandrea Arte&Publicidad