Cerca
  • Voce.com.ar

Il Libro dei Sapori Italiani



Ti presento il mio libro Sapori Italiani, il gusto della memoria

CARINA VULCANO



















Festeggio con la Cucina Italiana l’apertura di questo spazio di comunicazione Voce d’Italia e ti presento il mio libro.


Sapori Italiani, il gusto della memoria vede le sue origini in un'esperienza didattica, un corso teorico e pratico di cucina italiana, nel 2004, per la prima volta nella città di Mar del Plata.

Nel 2006 è stata un'edizione d'autore e nel 2015 è stato pubblicato ad Azul (la mia città natale) dall'editoriale Azul.


Il passato è tornato a galla nel presente si è espanso verso il futuro, è lì sta con il gusto della memoria. Le origini, Italia e Argentina. Un solo tempo. Ricordi di famiglia, la storia di tutti noi. Sapori, colori, gusti, storie, lingue, sensazioni, cucina, ricette.

La Cucina Italiana ci ha fatto crescere insieme con l'amore dei nostri padri, piatti e preparazioni le cui ricette si ripetono da tempi antichi e che abbiamo visto elaborare come parte della quotidianità della nostra crescita.

Queste ricette raccontano storie appassionanti su attraversamenti del mare e della terra; acqua, pioggia, sole e luna; lavoro, volontà, abitudini, guerre, feste religioni, politiche, governi; cittadini, contadini, gente d’elite, sacerdoti, guerrieri.

Così si è formata la Cucina Italiana con base locale tanto negli ingredienti come nella lingua (il dialetto). Questi nomi sono passati per la maggior parte a formare parte del bagaglio linguistico nazionale.

Potremmo ricostruire la geografia italiana sulla base delle ricette e dei piatti tipici, tutti collegati con gli ingredienti e con i differenti tipi di clima.

E oggi, in questo paese di immigrazione, con una determinata preparazione, potremmo indovinare la regione dalla quale proviene una o l'altra persona italiana. Quando gustiamo un piatto di polenta ripetiamo un'azione antica di vari secoli e questa parola oggi ci permette etimologicamente di arrivare/tornare a puls addentrandoci nell'epoca dei romani, gli antichi romani, più di duemila anni di storia. Non è una novità il successo della Cucina Italiana nel mondo. Quasi senza dubbio la cucina più amata e imitata. Si potrebbe anche affermare che la Lingua Italiana esercita un ampio dominio nel campo della gastronomia.


Percepiamo nel mondo una proliferazione inaspettata di parole italiane, ed in Argentina una grande proliferazione di parole italiane… deformate.

Possiamo anche osservare che in luoghi comuni e / o stravaganti viene proposta la "cucina italiana". Metto cucina italiana tra virgolette, spesso c’è una certa mancanza di rispetto quando si tratta di rispettare la lingua e le ricette italiane, tranne l'eccezione che conferma la regola. Questi fenomeni purtroppo non isolati induce il consumatore troppo fiducioso all'errore e provoca un danno alla nostra cultura d'origine.

La Cucina Italiana ha il privilegio di possedere ricette attente, specifiche, puntuali in cui si incontrano i valori della tradizione.


La Cucina Italiana è un patrimonio culturale; ha il valore della tradizione.

Questo patrimonio culturale lo riceviamo dai nostri antenati; con la Cucina Italiana riceviamo un tesoro di cultura e benessere.


Beandoci con la sua storia, ricette e sapori, vi invito a condividere con i vostri cari questi valori che dobbiamo trasmettere e vi invito anche a diffondere il nostro patrimonio culturale perché La Cucina Italiana promuove la pace.

Mar del Plata, ottobre 2016.

©2019 by Santandrea Arte&Publicidad