Cerca
  • VoceallaRadio

Buongiorno San Paolo

Buongiorno San Paolo è il primo podcast in italiano dell’America Latina.

Tutto inizia in uno strano pomeriggio paolistano, Alessandro Gaini e Federico Vegna, che sono insieme in Brasile perché entrambi lavorano per aziende italiane, cominciano a divagare dai loro discorsi e giungono all’idea di creare una radio italiana a San Paolo.

Già da subito però si capisce che non sarà una radio ma un podcast, nasce così Buongiorno San Paolo, con tanto di sito internet e di logo perfezionati nel giro di poche settimane, nel caldo dicembre del 2017 (caldo perché siamo a San Paolo appunto).

Alessandro di Firenze, con la sua pregressa esperienza di speaker e regista nella radio universitaria romana della Luiss riesce ad impostare la parte tecnica dell’audio e della registrazione, mentre Federico di La Spezia si dedica al blog e al sito e grazie alle sue letture dà un tocco culturale al podcast – seppur con l’animo scherzoso di chi vuol rilassarsi dopo una giornata frenetica nella metropoli di San Paolo.

Buongiorno San Paolo nasce per raccontare la vita quotidiana degli italiani nella città di San Paolo, ma dopo pochi mesi la rete di contatti e di ascoltatori si allarga già a tutto il Brasile.

Tra i primi intervistati c’è Claudio Garofalo, architetto napoletano-genovese emigrato a Porto Alegre che si dedica all’insegnamento della lingua italiana e crea eventi gastronomici per la sua comunità di studenti e amici. Claudio poi passerà alla storia per aver fatto il salto da intervistato a speaker, entrando a pieno titolo nell’organico della squadra di BGSP.


L’episodio è un successo e da quel momento i ragazzi di Buongiorno San Paolo decidono di continuare ad intervistare sempre nuovi ospiti.

Nel giro di pochi mesi il podcast viene notato anche da alcune testate giornalistiche italiane e alcune aziende si interessano, una di queste l’agenzia di cambio italo-brasiliana Dollare decide di diventare il primo sponsor ufficiale del podcast, dopo arriva anche uno sponsor italiano, la residenza storica Palazzo Gherardi di Firenze.

Buongiorno San Paolo offre una pubblicità divertente e spensierata a questi sponsor che garantiscono anche uno sconto agli ascoltatori del podcast tramite il voucher “Buongiorno San Paolo”.

Nel 2020 il podcast apre anche la possibilità agli ascoltatori di fare delle piccole donazioni attraverso Patreon e Apoia.se, piccoli gesti simbolici che oltre ad aiutare l’attività creano una comunità italo-sudamericana forte e affiatata.

Buongiorno San Paolo è uno spazio libero e spensierato in cui proporre macro e micro storie rappresentative di questa realtà duale.

Oltre 100 episodi già pubblicati in cui si parla della“pineta degli italiani”e dell’identità degli italiani nei tropici, ovvero quel luogo magico dove incontrare l’italianità in Brasile e nel resto dell’America Latina.

Agli episodi partecipano liberi professionisti, dipendenti e titolari di aziende, professori, consulenti di ogni segmento e anche appassionati dell’Italia e discendenti di italiani che vogliono praticare la lingua italiana o semplicemente ricordare le proprie origini.

Un episodio a settimana, di cui uno in portoghese, per parlare, con il cuore, la lingua del cuore.

Oggi Buongiorno San Paolo ha rinnovato la sua identità facendo da ponte tra Italia e Sudamerica e proponendosi al pubblico non più come un solo podcast ma come una piattaforma multimediale, per questo si è unita al gruppo anche la professoressa italo-brasiliana Fernanda Beliccieri che segue le questioni legate al marketing verso la comunità italica e ha preso il progetto come un vero e proprio caso di studio presso l’università Mackenzie di San Paolo.

Gli ascolti aumentano ad ogni episodio e si contano ormai ascoltatori in più di 10 paesi, principalmente in Brasile, Italia, Stati Uniti, India, Argentina e Colombia.

Di recente gli autori del podcast hanno anche lanciato un servizio su richiesta – La prima audio storia di San Paolo in italiano, in collaborazione con la guida turistica italiana Rocco Belletti, gli interessati possono riceverla gratuitamente scrivendo a buongiornosanpaolo@gmail.com

Forte di questa esperienza di 3 anni, Buongiorno San Paolo guarda al futuro con grande speranza e anche con l’ambizione di diventare presto un’azienda fornitrice di servizi di comunicazione e intermediazione commerciale.


Per ascoltare Buongiorno San Paolo basta andare sul loro sito:

https://buongiornosanpaolo.com.br/ oppure in una delle tante piattaforme di podcast come Spotify, Apple Podcast, Spreaker ecc.



Buongiorno San Paolo – L’Italia è qui!

©2019 by Santandrea Arte&Publicidad